Texte de Dino Buzzati sur R.Delcol…

Texte de Dino Buzzati sur R.Delcol…

Classé dans : Uncategorized | 0

« Si possono propriamente definire surrealisti i nudi di R.Delcol, esatti, sodi di un verismo che sfiora la fotografia, attegiati a gesti della vita quotidiana come sedere a tavola, cucinare, viaggiare in treno, scendere da un’auto ? Direi di si, anche data l’estrema estensione che ormai si concede al dominio surrealista. E sempre la medisima ragazza “polputa, ingenua, commestibile, impudica, attenta, disponibile, silenziosa, diligente, igienica, fata domestica che propone un amore permanente, libero da qualsiasi complicazione erotica”,secondo la descrizione di Laisse. Tuttavia il colore orientale delle carni, la nettezza della membra, le situaeioni inconrue, le luci per lo più spettrali, le conferiscono una dose di mistero. Delcol mi ha chiesto se da parte del pubblico milanese ci possono essere prevenzioni nei reguardi della sua ragazza. Gli ho risposto: “Non si faccia troppe illusioni. Anche da noi il sesso e il nudo dilagano in letteratura, n, cinema, riviste, eccetera. Eppure, nei riguardi della pittura c’é più”pruderie” che mezzo secolo fa. Appendere in salotto un quadro di nudo é considerato peccaminoso.”

Dino Buzzati, 1970.

Laissez un commentaire